Consigli Serie Tv #1 “Le ragazze del centralino”

“Le ragazze del centralino” (Las chicas del cable) è una serie tv spagnola prodotta da Netflix. Momentaneamente sono presenti le prime due stagioni composte da otto episodi ciascuna, è stato annunciato il rinnovamento per una terza stagione.

Questo telefilm ha come protagonista la Madrid degli anni ’20, non starò qui a raccontarvi la trama, cosa che potete leggere tranquillamente sul sito di Netflix o su Wikipedia. Vorrei parlarvi dei motivi principali per cui per me questa serie tv debba essere vista assolutamente. Ho notato che sui social se ne parla pochissimo e spero che in futuro venga dato il giusto merito a questo lavoro ben riuscito. Ovviamente eviterò spoiler quindi state tranquilli, potete continuare a leggere.

Prima di tutto “Las chicas del cable” copre una serie di argomenti attualissimi che raramente troviamo nelle opere che si svolgono in quegli anni. Abbiamo argomenti come: il sessismo, la violenza coniugale, l’aborto, le dipendenze, temi LGBT, e questi sono solamente alcune delle tematiche che il telefilm tocca con delicatezza ma anche con verità nuda e cruda su ciò che accadeva in passato e che spesso è anche molto comune nei giorni nostri.

Penso che questa serie tv possa essere considerata un prodotto altamente femminista anche se in parte sarebbe molto restrittivo descriverla solamente in questo modo. Si mettono in luce le donne non solamente come le vittime della situazione, scosse dagli eventi che le circondano senza prendere azione delle loro decisioni. Sono doppiogiochiste tanto quanto i personaggi maschili, feriscono gli altri, seducono per passarla liscia, ma riescono a creare un forte legame di amicizia tra di loro. Commettono azioni questionabili, ma ciò dona una maggiore caratterizzazione ad ogni singolo personaggio. Ci si lega facilmente a loro, condividendone ogni fallimento, scelta sbagliata e vittoria. Non sono perfette ed è proprio ciò che le rende interessanti.

Le cinque protagoniste lavorano insieme nella prima compagnia telefonica di Madrid, sono estremamente differenti l’una dall’altra, hanno passati diversi e una morale diversa. Ma comunque si aiutano e proteggono, vi è una forte solidarietà femminile, e non solamente nei momenti di divertimento in cui si incontrano per andare a bere o qualsiasi altra uscita più frivola. Affrontano insieme i problemi di vita quotidiana e quelli un po’ meno frequenti e più gravi, ognuna di loro lotta per la propria emancipazione, chi da un padre autoritario, chi da un marito violento.

Ovviamente tra i personaggi femminili non può essere tutto rose e fiori e vengono narrate diverse rivalità: nel mondo del lavoro oppure nel campo amoroso.

I diritti per le donne nella Spagna di quell’epoca non erano di certo riconosciuti in pieno, e una delle nostre protagoniste in particolare si ritrova a sottomettersi a causa di ciò per il bene di sua figlia. I colpi di scena in questa serie tv non mancano e nemmeno i triangoli amorosi, cara vecchia costante di qualsiasi telefilm che si rispetti.

Viene rappresentata la violenza coniugale, mostrando tutti gli aspetti che comporta; il motivo per cui non si denuncia soprattutto in un’epoca del genere dove fanno più paura le conseguenze che potrebbero portare un’ipotetica denuncia che la violenza stessa che si subisce tutti i giorni.

Il sesso in questa serie tv non è un tabù, così come l’amore etero viene mostrato senza proibizioni o censure l’amore omosessuale, parte molto importante e complessa per lo sviluppo di due dei personaggi principali.

Oltre tutti questi temi, molto interessanti ed attuali, vi è anche una recitazione eccellente che comporta un ulteriore attaccamento ai personaggi e alle loro vicende, nulla è esagerato.

Inoltre gli abiti e la scenografia generale sono stupendi, ti fanno entrare pienamente in quell’epoca di vestiti pieni di paillettes e di collane di perle.

Si potrebbe parlare per ore riguardo questa serie tv, spero che questi piccoli accenni vi abbiano fatto venire la curiosità di dare una possibilità a questa piccola perla.

Ci sentiamo al prossimo consiglio!

 

Annunci